Pesto di basilico fatto in casa - Il gusto della semplicità
Pesto di basilico fatto in casa

Pesto di basilico fatto in casa

Pesto di basilico fatto in casa, un condimento sfizioso che si prepara davvero in 5 minuti!

Pesto di basilico fatto in casa

La ricetta è perfetta per essere utilizzata come condimento per la pasta oppure per qualche antipasto saporito.

Se volete fare come me, preparatene grandi quantità, potrete conservarlo in barattolini monodose e congelarlo.

Pesto di basilico fatto in casa focus sul prodotto

Basilico

Ricco di vitamine, sali minerali, carotenoidi in particolare la luteina che gli conferisce il suo colore caratteristico.

La scienza ha da tempo dimostrato le sue proprietà antiossidanti contro l’invecchiamento e l’azione dei radicali liberi.

Olio essenziale

Dal basilico si ricava anche un potente olio essenziale dalle proprietà antinfiammatorie ed antibatteriche.

Utilissimo per contrastare i dolori articolari e reumatici, migliora la digestione e stimola l’appetito.

Ottimo antisettico per le vie respiratorie e dall’effetto rilassante sul sistema nervoso.

Pesto di basilico fatto in casa

Piatto condimenti, sughi
Cucina Italiana
Keyword pesto
Preparazione 5 minuti
Porzioni 250 gr di pesto
Chef Krizia

Ingredienti

  • 150 gr di basilico fresco
  • 40 gr di pecorino
  • 50 gr di anacardi
  • olio extravergine d'oliva
  • 1 pizzico di sale
Pesto di basilico fatto in casa

Preparazione Pesto di basilico fatto in casa

Istruzioni:

  • lavare il basilico sotto l’acqua corrente ed asciugare per bene con un canovaccio pulito ;
  • mettere ora tutti gli ingredienti all’interno del frullatore ;
  • unire quindi il basilico, due cucchiai di olio EVO, il sale e gli anacardi ;
  • frullare ad intermittenza per qualche secondo, in questo modo il pesto non si scalderà troppo ;
  • infine, aggiungere il pecorino grattugiato e frullare nuovamente ad intermittenza fino ad ottenere una consistenza cremosa ;
  • il pesto è pronto per essere consumato subito quindi per condire un buon piatto di pasta ;
  • in alternativa è possibile conservarlo un paio di giorni in frigorifero ;
  • se invece come me, ne preparate grandi quantità, vi suggerisco di inserirlo in appositi vasetti (vi lascio qui sotto quelli che utilizzo io) per poi congelarlo.

Condividi su: