Consigli, come pulire i funghi

Consigli, come pulire i funghi

Consigli, come pulire i funghi a casa e permettervi di realizzare gustossimi piatti!

Consigli, come pulire i funghi
  • Attenzione ! Come primo consiglio, affidatevi ad esperti di funghi e non improvvisatevi ricercatori se non sapete distinguere tra un prataiolo e un porcino. I funghi possono essere molto pericolosi. In alternativa, potete acquistarli dal fruttivendolo o nei negozi alimentari ;
  • Non lavate i funghi sotto l’acqua nemmeno se ricoperti di terra, li rovinereste ;
  • Per pulirli spazzolateli con un pennello per rimuovere la terra in eccesso. Il gambo e la cappella vanno invece raschiati con un coltellino; 
  • Una volta staccato il gambo pulite anche la parte più nascosta della cappella sempre con un pennellino ;
  • Se rimangono ancora sporchi potete strofinate con un panno imbevuto d’ acqua ed asciugate subito ;
  • I funghi che all’esterno sono più lisci ed umidi (per esempio gli champignon) vanno invece spellati per eliminare la parte esterna più umida. In questo caso è possibile immergerli in acqua e limone per qualche minuto ;

Cottura:

I funghi vengono consumati di frequente principalmente perchè sono molto saporiti, ma sicuramente anche per la loro versatilità. Usati per insaporire primi piatti sono un ottimo contorno se li fate trifolati da abbinare alla carne.

E’ possibile conservarli anche sott’olio nei mesi invernali. Possono essere aggiunti alla polenta ma anche a focacce, panini (per esempio un bel panino caldo con speck, fontina e funghi) oppure ancora sulle pizze.

Sono ottimi trifolati: basterà cuocerli all’inteno di una padella con olio ed uno spicchio d’aglio per circa 15 minuti mescolando sempre molto delicatamente per evitare che i funghi si rompano in cottura.

Se necessario, aggiungete dell’acqua e fate sfumare in modo da evitare che si secchino troppo. Un’ottima idea è sfumare mezzo bicchiere di vino bianco. Una volta cotti aggiungete sale, pepe ed infine il prezzemolo finemente tritato.

Condividi su: